Torta margherita al microonde: pronta in 8 minuti

torta margherita al microonde

 

Buona, semplice e perfetta per una merenda sana e genuina. La torta Margherita è uno dei dolci più preparati in assoluto.
Se prepararla nel modo tradizionale è semplicissimo, preparare la torta Margherita al microonde lo sarà ancora di più.
Gli ingredienti sono pochi e probabilmente li avrai già in casa.
Questa ricetta è considerata tra le preparazioni di base della pasticceria italiana. Si tratta di uno dei dolci più conosciuti che non può assolutamente mancare nel tuo ricettario.
Le sue radici sono semplici e a prepararla con uova fresche erano i contadini del Centro e Nord Italia ed era considerato “il dolce delle feste”. L’impasto della torta margherita è a base di uova, farina e zucchero, con l’aggiunta di semi di vaniglia e scorza di limone. Questi due ingredienti che gli conferiscono il suo caratteristico sapore smorzano il gusto delle uova, le protagoniste indiscusse di questo dolce.
Il nome di questo dolce è, probabilmente, dato dal bel colore giallo dell’impasto, che ricorda il polline delle margherite, e dallo zucchero a velo, che ne riprende il banco dei petali.

È un dolce molto soffice e delicato, perfetto da gustare nella sua semplicità o accompagnato da una crema fatta in casa.

 

La ricetta

Per preparare la torta margherita al microonde ti servono:

  • 4 uova intere
  • 100 g di fecola di patate
  • 120 g di zucchero
  • 120 g di farina
  • 50 g di burro fuso
  • scorza di un limone
  • 1 bacca di vaniglia
  • un pizzico di sale

Come puoi subito notare, nella ricetta della torta margherita, come per il pan di Spagna, manca il lievito.
Se proprio vuoi utilizzarlo puoi avvalerti del lievito per dolci per microonde, ma se segui passo passo tutte le istruzioni non ti servirà 🙂 .

 

Il procedimento

Per la preparazione della torta margherita al microonde iniziamo dalle uova.
Ti consiglio di avvalerti di un’impastatrice planetaria, poiché questa è in grado di far inglobare al composto molta più aria. Se non ne sei munito, va bene alche il classico mixer.
In una terrina versa quindi le 3 uova intere e montale insieme allo zucchero per circa 10 minuti. Il composto deve essere ben fermo e molto spumoso.
A questo punto puoi aggiungere uno ad uno i tuorli.
Mentre la planetaria è ancora in funzione, grattugia la scorza del limone ed estrai i semini dalla bacca di vaniglia.
Ferma la planetaria e unisci la scorza e i semini e amalgama il tutto.
In una terrina setaccia la farina e la fecola e uniscile delicatamente al composto. In questo caso non puoi avvalerti né della planetaria né del mixer, ma di una spatola. Questa fase è molto delicata ed il nostro obiettivo è quello di mantenere intatte le bolle di aria che sono state inglobate dal composto (nel caso contrario la torta non lieviterà).
Il movimento della spatola deve quindi essere delicato ed andare dal basso verso l’alto.
Una volta che le polveri saranno unite non ci rimane che aggiungere il burro. Per far ciò preleva una piccola quantità di impasto e amalgamala insieme al burro. Ottenuto un composto cremoso aggiungilo all’impasto sempre con movimenti delicati.

 

Dritto nel microonde!

L’impasto così ottenuto è pronto per essere infornato.
Come ben sai, i tempi di cottura del forno a microonde sono molto diversi da quelli del tradizionale forno elettrico.
In questo caso bastano circa 8 minuti alla massima potenza per ottene una torta ben cotta.
Quale funzione o microonde utilizzare?
La torta margherita al microonde può essere preparata con qualsiasi forno a microonde. Va da se che i forni dotati di programmi automatici per dolci diano risultati migliori.
In ogni caso è ottima la funzione Crisp che è possibile trovare nei forni a microonde firmati Whilrpool, ma anche in quelli LG, dove la funzione si chiama Crispy, o in quelli Panasonic, dove prende il nome di Panacrunch.
In fine, un ultima e doverosa nota va fatta per le quantità di impasto e per la tortiera.

A seconda della capacità forno a microonde, infatti, potrai disporre di una tortiera di un diametro piuttosto che di un’altro.
Le dosi riportate qui sopra sono ideali per una tortiera con un diametro da circa 25 cm. Nel caso disponi di uno stampo più piccolo puoi dimezzare le dosi.

 

Attenzione agli stampi!

I classici stampi per dolci in alluminio non possono essere utilizzati per la cottura a microonde. Bisogna quindi avvalersi di un apposito stampo che può essere in silicone o, meglio ancora, il famoso piatto Crisp, disponibile anche nella versione “tortiera”.

Spero che questa ricetta ti piaccia!
Hai dei consigli? Fammi sapere nei commenti qui sotto 🙂 .

Saremmo felici di leggere la tua opinione!

Lascia un commento